Featured / Politica

Milano – Iniziativa contro il concerto neonazista del 19 Novembre

Rilancio un post di Milano in Movimento oggi riportato su FB

Ieri conferenza stampa antifascista alla Loggia dei Mercanti contro il concerto neonazista del 19 Novembre.
Nella giornata di ieri Memoria Antifascista e il Comitato Lombardo Antifascista hanno tenuto una conferenza stampa presso la Loggia dei Mercanti, per protestare contro l’ennesimo concerto neonazista di Lealtà Azione che, con ogni probabilità si svolgerà a Milano il 19 Novembre. Poi una delegazione è stata ricevuta dalle autorità comunali alle quali è stato consegnato un dossier informativo sull’iniziativa neonazista e sull’attività dell’estrema-destra in città. E’ evidente sia dalle iniziative xenofobe presso la Caserma Montello degli ultimi mesi che da quella contro lo spaccio di eroina a Rogoredo che Milano continua ad essere una metropoli laboratorio d’intervento per la destra radicale. Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato stampa di Memoria Antifascista:
“Abbiamo sentito dalle Istituzioni le stesse parole dette nelle precedenti occasioni, che il luogo è privato, che non si conosce il luogo dove i nazisti nostrani ed europei terranno il loro lugubre concerto e poi questi che arrivano dove li mettiamo? Memoria Antifascista e il Comitato Lombardo Antifascista hanno presentato con una conferenza stampa che si è tenuta il 10 Novembre alle ore 11 in Loggia mercanti, un dossier nel quale si chiede al Sindaco Sala che “Milano sia chiusa ai nazisti”, abbiamo presentato il vero volto degli organizzatori che in alcuni paesi di provenienza sono fuorilegge o indagati per traffico d’armi o reati comuni, se non in alcuni casi condannati per reati fino ad arrivare a condanne per omicidio. Per non parlare poi dei contenuti delle canzoni, che dal palco otto band provenienti da Italia, Svezia, Inghilterra e Germania, inneggiando al nazismo, alla soluzione finale e alla grandezza del fascismo. A noi non interessa se il luogo è privato, Milano deve dire no ai nazisti provenienti da tutta Europa, il fatto è che in Italia verso questi personaggi c’è molta tolleranza la stessa che non c’è nei loro paesi. Il Sindaco deve dire parole chiare, deve dire che Milano è Medaglia d’Oro della Resistenza e che non è disponibile a ospitare dei nazisti, che il privato che li ospita sia considerato alla stregua di chi fa apologia del fascismo. Speriamo che questa voce sia forte, che Questura e Prefettura non facciano ancora da organizzatori a questi individui raccontando che non conoscono il luogo di ritrovo per il concerto, nella speranza che ancora una volta fili tutto liscio, la questione non è di ordine pubblico è politico, a Milano i fascisti non devono avere diritto di cittadinanza”.
Memoria Antifascista
Tags: , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*